Medicina Indiana

     

L' Ayurveda, la "scienza della vita", ha origine dall' antica civiltà vedica. Praticata in India da migliaia di anni, è il più antico sistema naturale per la cura e il benessere del corpo e della mente. In collaborazione con i maggiori esperti ayurvedici, Maharishi (letteralmente: grande conoscitore dell'essenza delle cose) Mahesh Yogi, discendente di una famiglia di Vaidya, i medici ayurvedici indiani che per secoli hanno tramandato le formulazioni alle generazioni successive, all'inizio degli anni 80 del secolo scorso riporta l'Ayurveda al suo antico splendore.
L'Ayurveda è un sistema di cura olistico e considera quindi spirito, mente, corpo e ambiente fuori di noi come un tutt'uno. Perchè ci sia la salute bisogna di conseguenza coinvolgere nel processo anche mente e spirito (coscienza), adottando specifiche tecniche per ridurre lo stress, programmi nutrizionali specifici per la costituzione ed eventualmente ricorrere a integratori alimentari a base di erbe; fin dalle origini infatti, l'Ayurveda ha fatto ricorso al potere e all'intelligenza della natura, disponibili in un gran numero di piante, come strumenti per mantenere o aiutare a ristabilire la salute.
Ogni individuo è un'unità irripetibile ed unica in natura: se riuscissimo a conoscere la costituzione individuale specifica, o tipo di costituzione psico-fisica, potremmo scoprire quale dieta, esercizio fisico, stile di vita ecc., siano i più adatti ad ogni persona.
Le molteplici funzioni corporee sono governate da tre principi metabolici fondamentali chiamati Dosha Vata, Dosha Pitta e Dosha Kapha: PER RAGGIUNGERE UNA SALUTE IDEALE E' INDISPENSABILE CREARE EQUILIBRIO TRA QUESTE TRE FUNZIONI, OVVERO MANTENERE LA GIUSTA PROPORZIONE TRA ESSE A SECONDA DELLA PROPRIA COSTITUZIONE.
VATA governa il movimento, il respiro, la circolazione, il battito cardiaco, l'eliminazione ed il flusso dell'impulso nervoso da e verso il cervello,
PITTA governa la digestione ed il metabolismo e la trasformazione del cibo, dell'aria e dell'acqua in tutto il corpo,
KAPHA governa la struttura e l'equilibrio dei fluidi, è responsabile di muscoli e ossa.
I preparati ayurvedici si assumono generalmente al mattino e verso le sei di sera, in ogni caso almeno 30 minuti prima dei pasti; molti di essi vanno presi con un veicolo, l'anupanam, ovvero miele o zucchero in cristalli o latte o caffè del dottor Balraj Maharshi; l'anupanam aumenta l'assorbibilità e l'efficacia d'azione del preparato.

Virya: visita il sito della  Ditta   indiana

 

 
   
     
     

torna a medicina naturale